Uncategorized

Come riscaldare velocemente il tuo Panpizza

1. In Piastra…

In Italia a differenza di molti altri paesi non c’è l’abitudine di piastrare il panino; un pane piastrato ha un sapore particolare conferitogli dalla croccantezza.

Il Panpizza piastrato per circa due minuti, ha un gusto unico; croccante fuori e morbido dentro…questo grazie a una crosta sottile  e una mollica piacevolmente alveolata.

2. In Forno a 180°C…

Questa è la temperatura migliore per riscaldare il Panpizza.

Se è più alta, il pane si brucerà in fretta mentre una temperatura inferiore richiede troppo tempo per essere efficace e il pane risulterà secco.

Se vuoi una crosticina croccante ma un interno morbido, imposta il forno a 180°C.

Se vuoi preparare dei crostini o le bruschette, separa il Panpizza in due, aggiungi poco olio extravergine in quanto il Panpizza già ne contiene al suo interno, un pizzico di sale, pepe e aglio in polvere.

Avrai delle ottime bruschettine da farcire come a te più piace!

 

 3. Sul Fornello…

Avvolgi il Panpizza in un foglio di alluminio, in questo modo il calore si diffonde uniformemente e allo stesso tempo proteggi la parte esterna.

Mettilo in una padella con il coperchio, preferibilmente una padella piccola che contenga giusto il pane.

Metti il tegame sul fornello a fuoco basso, il  calore scalderà delicatamente il pane.

 

In alternativa, dopo avere avvolto il panino, scaldalo al vapore usando l’apposito cestello sopra una pentola di acqua bollente.

Avvolgila bene perché il vapore non deve toccarlo. Questo metodo non rende la crosta croccante e rende il Panpizza  morbido ed elastico proprio come la pizza che mangi nella tua pizzeria di fiducia!

18 aprile 2016
PanPizza

Come riscaldare velocemente il tuo Panpizza

Come riscaldare velocemente il tuo Panpizza 1. In Piastra… In Italia a differenza di molti altri paesi non c’è l’abitudine di piastrare il panino; un pane […]